GRUPPO COMUNALE VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DI SAN COLOMBANO AL LAMBRO

Il Servizio Nazionale di Protezione Civile

Cos'è la Protezione Civile

 

Con "Protezione Civile" si intendono tutte le strutture e le attività messe in campo in modo coordinato dallo Stato, dalle Regioni, dalle Province e dai Comuni per tutelare l'integrità della vita, i beni, gli insediamenti e l'ambiente dai danni o dal pericolo di danni derivanti da calamità naturali, da catastrofi e da altri eventi calamitosi. 
Con la legge del 24 febbraio 1992, n. 225 l'Italia ha organizzato la protezione civile come "Servizio nazionale", coordinato dal Presidente del Consiglio dei Ministri.  Il Servizio Nazionale ha come sue componenti le amministrazioni centrali dello Stato, le Regioni e le Province Autonome, le Province, i Comuni e le Comunità montane. Il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, le Forze Armate, le Forze di Polizia, il Corpo Forestale dello Stato (assorbito dal 1° gennaio 2017 nell'Arma dei Carabinieri), la Comunità scientifica, la Croce Rossa Italiana, le strutture del Servizio Sanitario Nazionale, le organizzazioni di volontariato, il Corpo Nazionale di soccorso alpino e speleologico costituiscono le strutture operative.
Il Servizio Nazionale opera a livello centrale, regionale e locale, nel rispetto del principio di sussidiarietà. Il contesto territoriale del nostro Paese, soggetto ad una grande varietà di rischi, rende infatti necessario un sistema di protezione civile che assicuri in ogni area la presenza di risorse umane, mezzi e capacità operative in grado di intervenire rapidamente in caso di emergenza, ma anche di operare per prevenire e, per quanto possibile, prevedere eventuali disastri.
La prima risposta all’emergenza, qualunque sia la natura e l’estensione dell’evento, deve essere garantita a livello locale, a partire dalla struttura comunale, l’istituzione più vicina al cittadino. Il primo responsabile della protezione civile in ogni Comune è quindi il Sindaco. Quando però l’evento non può essere fronteggiato con i mezzi a disposizione del comune, si mobilitano i livelli superiori attraverso un’azione integrata e coordinata: la Provincia, la Prefettura, la Regione, fino al coinvolgimento dello Stato in caso di emergenza nazionale.
Questo complesso sistema di competenze trova il suo punto di raccordo nelle funzioni di indirizzo e coordinamento affidate al Presidente del Consiglio dei Ministri, che si avvale del Dipartimento della Protezione Civile.
La Protezione Civile è chiamata in campo all'insorgere di qualsivoglia situazione od evento che comporti o possa comportare a persone, beni, ambiente, grave danno o pericolo di grave danno, di natura ed estensione tale da dover essere fronteggiato con misure straordinarie, alcuni eventi sono:
Eventi:             Meteorologici    ( alluvioni, nevicate, trombe d'aria, grandinate)
                        Geologici- idrogeologici  ( frane, smottamenti, erosioni, terremoti)
                        Indotti  (incendi boschivi, inquinamento)
                        Industriali  ( esplosioni, rilascio sostanze tossiche a causa incidenti stradali), 
Al verificarsi degli eventi calamitosi derivanti dall'inevitabile presenza di rischio, le forze di protezione civile sono in grado di muoversi con grande tempestività nelle aree colpite, in modo da garantire il superamento dell'emergenza ed il ritorno alle normali condizioni di vita, grazie alla completa copertura territoriale garantita dalle organizzazioni di volontari iscritti all'albo regionale di Protezione Civile - 
 
 

 I quattro versanti di attività

PREVISIONE  →  studio delle cause degli eventi calamitosi- conoscenza dei ischi, dove si verificano
 
PREVENZIONE  →  attività volte ad evitare – ridurre danni al manifestarsi di un evento
 
SOCCORSO  →   attività di assistenza alle persone in difficoltà
 
SUPERAMENTO DELL’EMERGENZA  →   riportare alle normali attività di vita la popolazione 
 
 
 

Il servizio si occupa quindi delle problematiche legate alla previsione e prevenzione dei rischi che esistono sul territorio e di far fronte alle eventuali emergenze per limitare le conseguenze negative che qualsiasi disastro naturale o causato dall'uomo, può avere sulla comunità. Trattandosi di un "sistema", è evidente che la Protezione Civile italiana si serve di tutte le forze già esistenti, nonché di una grosso numero di volontari

 

GLI UOMINI E LE DONNE DELLA PROTEZIONE CIVILE: le risorse strategiche più importante del sistema della protezione civile sono la qualità, la generosità, la professionalità, la disponibilità e la preparazione degli uomini che costituiscono il sistema, lo presidiano, lo potenziano e intervengono al verificarsi di calamità e disastri. 

<< La Protezione Civile sei anche TU! >>

 

Ogni pompiere, ogni agente, ogni soldato, ogni volontario, ogni infermiere rappresenta il sistema della Protezione Civile. Questi sono i “professionisti” che 24 ore su 24 e 365 giorni dell'anno vigilano sulle condizioni della nostra vita quotidiana. Ma ricorda: sei tu, con il tuo nucleo familiare, il primo elemento organizzativo della Protezione Civile. 

Se sei consapevole dei possibili rischi presenti sul territorio, se sai come organizzarti per affrontare eventuali momenti di crisi, tu vivi molto più sicuro e la Protezione Civile può funzionare al meglio delle sue capacità. Tu e la tua famiglia, quando si verifica una emergenza, quasi sempre in modo imprevisto ed improvviso, potete  trovarvi soli di fronte a situazioni difficili e pericolose, anche soltanto per il tempo necessario ai soccorritori per raggiungervi ed aiutarvi, tempo che può essere più o meno lungo a seconda della dimensione dell'emergenza e delle condizioni ambientali nelle quali vi trovate.

 E' allora essenziale sapere cosa fare e come comportarsi in quei momenti.

Informati, frequenta la Protezione Civile noi possiamo aiutarti a svolgere al meglio il tuo ruolo di Protezione Civile.

Ricorda: la Protezione Civile siamo tutti noi.

 

Contatti: Coordinatore → Luca Pozzoli - 3428501636
              Vice Coordinatore → Cesare Cassinari - 3383722778
              Responsabile Operativo → Alessandro Dalcerri - 3391386153

Indirizzo:
Via Monti, 47 - Cortile del Comune
               20078 San Colombano al Lambro (MI) 

Numero Sede:
0371899027

Email: volontariprotezionecivile@comune.sancolombanoallambro.mi.it

Orari Sede: Mercoledì - dalle 21 alle 22.30
                  Sabato - dalle 14.30 alle 16

Magnani Srl