Tarlo Asiatico

News del: 03-06-2010
Tarlo Asiatico
Tarlo Asiatico

Come già segnalato nel 2008 e nel 2009, in Lombardia è stata rilevata la presenza di due insetti di origine asiatica, assolutamente innocui per l'uomo, ma estremamente dannosi per il nostro patrimonio arboreo. Attaccano piante di numerose specie differenti e si diffondono rapidamente.

Più precisamente si tratta di Anoplophora chinensis e Anoplophora glabripennis, che abbiamo chiamato più semplicemente "tarlo asiatico". Sono due coleotteri le cui larve danneggiano il legno danneggiano il legno e possono provocare la morte degli alberi, scavando profonde gallerie all'interno dei tronchi e delle radici. Gli adulti sono visibili tra giugno ed agosto e sono riconoscibili per le grosse dimensioni e le lunghe antenne.

Dalla comparsa di tali insetti in Lombardia, il Servizio Fitosanitario regionale si è da subito mobilitato sorvegliando attentamente il territorio ed eliminando prontamente le piante attaccate, l'unico modo attualmente conosciuto a livello internazionale per contenerne la diffusione.

Le conseguenze derivanti dall'eventuale definitivo insediamento dei due insetti nel nostro territorio potrebbero essere molto gravi.

Al fine di eradicare o contenere la diffusione del "tarlo asiatico" la Giunta Regionale a partire da giugno 2008 ha approvato un piano triennale di lotta che prevede, tra le varie azioni, l'abbattimento delle piante attaccate, la ripiantumazione con essenze meno appetite dall'insetto, l'apprfondimento della conoscenza del tarlo con specifici progetti di ricerca e una intensa compagna di comunicazione.

La campagna informativa riolta ai cittadini lombardi, ha permesso al coll center regionale di ricevere 1500 segnalazioni e ai tecnici regionali di individuare un nuovo focolazio.

Nei Comuni identificati come "focolaio", ovvero quelli interessati dalla presenza del "tarlo asiatico" e ricadenti nella zona infestata, il Servizio Fitosanitario regionale svolge annualmente un capillare monitoraggio, tra luglio e novembre, di tutte le piante sensibili appartenenti al patrimonio del verde pubblico e privato.

Al fine di facilitare il lavoro del Servizio Fitosanitario regionale, anche quest'anno tutti i cittadini sono invitati a segnalare tempestivamente eventuali avvistamenti. Ogni nuova segnalazione può salvare centinaia dei nostri alberi.

Se lo vedi, segnalalo immediatamente ai seguenti recapiti:

- Numero verde unico di Regione Lombardia: 800.318.318;

- e-mail: tarloasiatico@regione.lombardia.it;

Per maggiori informazioni contatta il sito della Regione: www.agricoltura.regione.lombardia.it

Magnani Srl