DISPOSIZIONI INERENTI LA COMBUSTIONE DEI RESIDUI VEGETALI

News del: 29-03-2018

A partire dal 1 Aprile, in caso non venga dichiarato da Regione Lombardia il “PERIODO AD ALTO RISCHIO DI INCENDIO BOSCHIVO” la normativa nazionale consente l'abbruciamento in piccoli cumuli e in quantità giornaliere non superiori a tre metri steri* per ettaro di residui vegetali provenienti da tagli boschivi, interventi colturali, interventi fitosanitari, potatura e ripulitura, ai fini del loro reimpiego nel ciclo colturale di provenienza come sostanze concimanti o ammendanti, e non costituire attività di gestione dei rifiuti.

Clicca qui per scaricare l’informativa;

Clicca qui per scaricare la Deliberazione Regionale

Magnani Srl